10 Apr

Antitrust. Chiara Ferragni rischia altra sanzione.

Chiara Ferragni rischia un’altra multa. Il presidente dell’Antitrust Roberto Rustichelli è intervenuto nelle trasmissioni “Porta a Porta” e “5 minuti”. In tali occasioni ha annunciato di aver aperto una istruttoria nei confronti della nota influencer e dell’azienda Dolci Preziosi, con riguardo alla vendita di uova di pasqua. Si tratterebbe di “ipotesi similare a quella del caso del pandoro Balocco”.

È ormai notorio, ma vale la pena ricordare che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato aveva sanzionato le società Fenice S.r.l. e TBS Crew S.r.l., che gestiscono i marchi e i diritti relativi alla personalità e all’identità personale di Chiara Ferragni, rispettivamente per 400 mila euro e per 675 mila euro, nonché Balocco S.p.A. Industria Dolciaria per 420 mila euro. L’Autorità aveva contestato alle tre società di aver attuato una pratica commerciale scorretta per aver pubblicizzato il “Pandoro Pink Christmas”, “griffato” Chiara Ferragni, lasciando intendere ai consumatori che, comprandolo, avrebbero contribuito a una donazione all’Ospedale Regina Margherita di Torino per acquistare un nuovo macchinario per le cure terapeutiche dei bambini affetti da Osteosarcoma e Sarcoma di Ewing. Per converso, le società Fenice e TBS Crew avevano incassato la somma di oltre 1 milione di euro a titolo di corrispettivo per la licenza dei marchi della signora Ferragni e per la realizzazione dei contenuti pubblicitari senza versare nulla all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Ora si apre un nuovo fronte per la celebre influencer. Le poche, ma chiare parole del Presidente dell’Antitrust, promettono nulla di buono.

Francesco Salimbeni

Notizie Generali

0 Commenti

Notizie Correlate